Topic: Comunicati Stampa

Club Italia CMG – A Brescia gettate le fondamenta

Club Italia Coppa del Mondo della Gelateria Club Italia Coppa del Mondo della Gelateria

Prima, decisiva riunione di quello che sarà il Club Italia della Coppa del Mondo della Gelateria. Alla chiamata della Direzione della CMG hanno risposto i Campioni Beppo Tonon, Maurizio Alessi, Luigi Tirabassi, Alberto Caretta, Luca Mazzotta, Francesco Falasconi, Marco Martinelli, Leonardo Ceschin, Filippo Novelli, Sergio Colalucci, Amelio Mazzella e Antonio Capuano.
La riunione ha avuto luogo il 12 settembre scorso in CastAlimenti a Brescia e si sono gettate le basi per la fondazione a breve del Club Italia. Per l direzione della CMG erano presenti Giancarlo Timballo e Luciana Polliotti con Sergio Colalucci nella duplice veste di Campione e membro del Direttivo CMG. Per ragioni di salute era assente colui che più si è battuto per la costituzione del Club, Pierpaolo Magni.
All’appello non erano presenti, per i più svariati motivi, altri professionisti “laureati” alla Coppa del mondo, quali: Stefano Venier, Marco Giovine, Roberto Rinaldini, Lucia Sapia, Andrea Olivero, Gabriele Ferro, Felice Nichilo, Gaetano Mignano, Ernst Knam, Stefano Biasini e Massimo Carnio che saranno, comunque chiamati a partecipare al momento della formalizzazione statutaria del Club.
Gli scopi che si prefigge il Club Italia sono attualmente in discussione, ma si possono senz’altro anticipare la partecipazione dei Campioni a sostegno del Commissari di gara durante i Campionati del mondo, gli allenamenti delle future squadre italiane, la partecipazione in qualità di giurati alle preselezioni e alle selezioni delle squadre (coloro che erano presenti alla prima riunione sono operativi fin da ora nelle varie sedi delle preselezioni), organizzazione di seminari di studio e laboratori del gusto per la crescita professionale dei membri del Club, ma allargati ad altri professionisti nazionali e internazionali, reperimento di sponsor qualificati e collaborativi, rapporti con i media, stampa, tv, ecc.


Selezionata la Squadra Messicana #CMG2020

Selezione Nazionale Messicana Coppa Mondo Gelateria

COMUNICATO STAMPA
COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA
Selezionata la squadra messicana per l’edizione 2020

Conclusa la prima edizione del campionato nazionale di gelateria in Messico, valido per la selezione del team che parteciperà alla nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria in programma dal 19 al 22 gennaio 2020 al Sigep, Salone internazionale dell´arte dolciaria artigianale, nella Hall Sud di Rimini Fiera.
In gara alla FIHE Feria Internacional del Helado Artisanal a Città del Messico dal 22 al 23 Febbraio, 6 squadre composte da un gelatiere e un pasticciere che si sono sfidate in 3 prove di gelateria: torta gelato, coppa decorata e mystery box con un gelato presentato su un cono. A vincere è stata la squadra composta da Gustavo Barbabosa e Luis Sarmiento che, insieme a uno chef e uno scultore del ghiaccio che saranno scelti tra professionisti nazionali, parteciperanno alla prossima Coppa del Mondo della Gelateria. La squadra ha presentato la coppa primavera, una coppa piena di fiori freschi, capovolta, con una base di pandispagna, crema di mango, frutto della passione e limone, crema alla lavanda e sorbetto di lampone e litchi. Nella Mystery box i due professionisti si sono confrontati con la produzione di un gelato di mandorla e arancia la cui ricetta è stata elaborata sul momento dopo l’estrazione a sorte dell’ingrediente segreto, mandorla e arancia. La Torta, nominata Torta d’Inverno, era composta da un pandispagna al limone, gelato zabaione, crema di fico secco e gelato mascarpone.

Gli altri team erano composti da: Ileana Carrasco e Hugo Carrasco, Alfredo Perez ed Emanuel Perez, Jose Luis Cervantes e Victoria Avila, Jorge Chacon e Jose Manuel Pelayo, Alfonso Jareiro e Cristian Martinez.

NOTE:
La Coppa del Mondo della Gelateria, evento a cadenza biennale è organizzato da Gelato e Cultura srl e Sigep di IEG Italian EXhibition Group spa e si rivolge ai professionisti della gelateria, pasticceria, cioccolateria, caffè e alta gastronomia selezionati tra i migliori professionisti nei 5 continenti negli anni dispari e offre un’occasione unica di confronto e stimolo delle singole professionalità.

Appuntamento con la nona edizione dal 19 al 22 gennaio 2020 alla quale si accederà attraverso selezioni nazionali che dovranno essere effetuate entro giugno 2019 in ciascun Paese. Hanno già presentato richiesta: Polonia, USA e Argentina e Marocco dove ormai da diversi anni si svolge rispettivamente la selezione latino americana e quella marocchina.
Due nuove importanti selezioni si aggiungono: l’Asian Gelato Cup che si terrà per la prima volta nella storia alla fiera Food Hotel Asia (FHA) a Singapore 24 al 27 Aprile 2018 e costituirà la selezione ufficiale della Coppa del Mondo della Gelateria 2020 e la Selezione Nazionale Messicana in programma dal 22 al 24 febbraio a Città del Messico dove le squadre composte da un gelatiere e un pasticciere si confronteranno in 3 prove: torta gelato, coppa decorata e mystery box.
In Italia tornerà l’appuntamento con il Sigep Gelato d’oro a Rimini Fiera il 19 e 20 gennaio 2019 per selezionare il team Italia. Questa volta la selezione si svolgerà a squadre con categorie di gara in linea con la nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria. Ciascuna selezione dovrà prevedere almeno una categoria di gelateria e almeno una delle altre tra cucina, scultura in ghiaccio e un pezzo artistico in croccante.Le linee guida per l’organizzazione delle selezioni saranno disponibili sul sito coppamondogelateria.it.

Ufficio Stampa CMG

Italia ed Europa
Claudia Santoro
+39 320 4071715
press@coppamondogelateria.it

Asia, America e Oceania
Valentina Righi
press2@coppamondogelateria.it
+65 912 46103 +39 339 1404274

www.coppamondogelateria.it
Seguici sui social network


La Francia vince la Coppa del Mondo della Gelateria 2018

Francia vince Coppa del Mondo della Gelateria 2018

COMUNICATO STAMPA
LA FRANCIA VINCE LA COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA
SECONDA SPAGNA, TERZA AUSTRALIA
SIGEP RIMINI, 20-23 GENNAIO 2018

La Francia torna sul primo gradino del podio della Coppa del Mondo della Gelateria 2018 appena conclusa al Sigep a Rimini fiera. Seconda Spagna e terza Australia, come nella scorsa edizione.

La squadra, guidata da Joseph Aimar Team Manager (che per problemi di salute ha sostiuito Elie Cazaussus che aveva già guidato la Francia alla vittoria nel 2014) e composta da Charvet Benoit Pasticcere, Christophe Domange scultore del ghiaccio, Rémi Montagne chef e Jean-Thomas Schneider gelatiere, ha partecipato con il tema Moulin Rouge in prove di gelateria, cucina, scultura di ghiaccio e in cioccolato. Con questo successo la Francia pareggia il conto con l’Italia, quattro vittorie a testa nelle otto edizioni. La Francia ha vinto anche due premi speciali: Ordine e Pulizia e il premio estetica.

“Abbiamo fatto tutto il possibile per ottenere ancora una vittoria, ci siamo impegnati durante gli allenamenti e sul campo gara. Abbiamo lavorato molto sul gusto e sull’organizzazione, ma anche il tifo dei nostri sostenitori sugli spalti ci ha caricato molto”, ha detto Joseph Aimar Team Manager francese.

Seconda classificata la Spagna che ha scelto il tema Mago Merlino. Il team guidato da Jordi Guillem Team Manager era composto da Adolfo Javier Romero Rodriguez Gelatiere, Señoris Leiva Miguel Angel Pasticcere, Candela Jose Manuel Chef e Balaguer Fabra Marc Scultore Ghiaccio.

“Il secondo posto è un po’ dolce e un po’ amaro, ma siamo molto contenti ed emozionati”, ha detto Adolfo Javier Romero Rodriguez Gelatiere spagnolo.

Terzo posto per l’Australia guidata dal team manager Martino Piccolo Team Manager e composta da Andre Sandison Pasticciere, Kenji Ogawa Scultore Ghiaccio, Thomas Mitchell Chef e Donato Toce Gelatiere. Il team ha partecipato con il tema Star Wars. L’Australia ha vinto anche due categorie speciali: il gusto più innovativo della Mystery Box e la miglior mise en place dell’entrèe.

“Ci siamo allenati tanto e con tanti sacrifici, con l’aiuto del miglior maestro cioccolatiere che ci ha portato forte professionalità per la preparazione di elaborati unici e di alto livello in grado di concorrere con team europei molto forti. La Coppa del Mondo della Gelateria entra nel sangue ed è un piacere partecipare. Siamo fieri del nostro posto nel podio”, ha detto Martino Piccolo, team manager del team australiano.

All’ottava edizione, organizzata da Gelato e Cultura s.r.l. e Sigep- IEG EXPO, hanno partecipato 12 squadre per 60 concorrenti: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA che si sono confrontate in 8 categorie di gara di gelateria, pasticceria e alta cucina: vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, pezzi artistici, snack di gelato e il gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati.

Le giurie hanno assegnato anche premi speciali: All’Argentina l’International Press Award: Il premio della critica promosso dai due media partner PuntoIT e Pasticceria Internazionale che hanno voluto premiare chi ha saputo comunicare meglio la squadra e la sua partecipazione all’ottava edizione della CMG nel percorso di preparazione alla Coppa.
Al Giappone il Best Gourmet Gelato – Premio Miglior Gelato Gastronomico – Assegnato dalla della stampa al miglior entrèe. All’Australia la Best Mise en place – Premio della stampa per la miglior presentazione estetica della prova entrèe gastronomica. Alla Svizzera il Best ice plint Il miglior zoccolo in ghiaccio presentato nel Gran Buffet Finale e giudicato dalla giuria artistica.
All’Australia il Most Innovative Flavour in the Mystery Box test – Premio Gusto più innovativo nella prova Mystery – Assegnato dalla giuria tecnica sulla base delle votazioni di gara. Alla Francia l’Aesthetics Award – Premio sull’Estetica – Assegnato dalla giuria artistica composta da composta da importanti esperti del settore: la critica d’arte Lorena Gava, il maestro Beppo Tonon, Campione del mondo di gelateria 2006 e maestro intagliatore di frutta e vegetali e Stephan Didier, il Presidente nazionale degli scultori del ghiaccio francesi.
Ancora un altro premio per la Francia: l’Order and cleanliness – Premio Ordine e pulizia dedicato al Maestro Carlo Pozzi – assegnato dai Commissari di Gara alla squadra che tra quelle partecipanti avrà lavorato mantenendo box e magazzino più puliti e ordinati.

Ciascuna squadra ha gareggiato con un tema appositamente scelto. L’Argentina, composta da Eduardo Zacaria, Rubén Omar Darré, Erica Paula Rodriguez e Ariel Segesser ha sceltro il Tango, l’Australia, composta da Andre Sandison, Martino Piccolo, Thomas Mitchell, Donato Toce e Kenji Ogawa ha portato il tema Star Wars, mentre il Brasile con Mario Mangone, Isabella Brendler, Abner Colombati e Glauco Scisci ha voluto dedicare la gara al tema Greece- The Birth of Gelato. La Corea ha dedicato i suoi elaborati al tema Flower, poi la Francia con Benoit Chervet, Christophe Domange, Jean-Thomas Scheider e Rémi Montagne ha fatto un tributo al Moulin Rouge. Il Giappone con Taizio Shibano, Tomoiro Sugawara, Paolo Colonello e Hirata Koichi hanno portato il tema Tradition & Innovation, mentre il Marocco con Rachid Ouakksa, Brahim Naaismi, Assam Ait Ouakrim e Simohamed Naoui hanno dedicato la gara al tema Game of Thrones. La Polonia conTomasz Szypuła, Rafał Macała, Łukasz Parzymski e Damian Wiśniewski hanno portato il tema The Spirit of the Mountains. La Spagna con Adolfo Javier Romero Rodriguez, Miguel Angel Señoris Leiva, Jose Manuel Candela e Marc Balanguer Fabra ha dedicato il tema a Merlin- The Wizard.
La Svizzera con Irene Falcione, Andrea Richter, Giovanni Colarusso e Gianluca Fiorentino ha portato il tema Flowers & Colors. L’ Ucraina con Elina Boiko, Olga Baisara, Yurii Priemskii e Gordii Starukh il tema The Bridge between the Past and the Future, mentre gli USA con Stefano Biasini, Yoshikazu Kizu, Lyn Wells e Chris Foltz hanno portato il tema Urban Legend- Area 51.

Alla prossima edizione tornerà in campo il team Italia e toglieremo dal regolamento l’esclusione del team vincitore in carica. Confermiamo la partecipazione dei Garanti che hanno avuto un ruolo determinante nella conduzione della gara e saranno sempre selezionati all’interno del Club Italia della Coppa del Mondo della Gelateria composto dai campioni del mondo italiani delle precedenti edizioni – ha detto Giancarlo Timballo, presidente della Coppa del Mondo della Gelateria – Ci impegneremo per portare avanti la proposta avanzata al Ministro Franceschini in sede di inaugurazione per rendere il gelato artigianale patrimonio dell’umanità e siamo già in moto per una nuova grande edizione nel 2020. Quest’anno abbiamo avuto grandi professionalità e sempre più interesse anche all’estero, dimostrazione del fatto che l’attenzione per il gelato artigianale sta aumentando sempre più, per questo motivo alla prossima edizione si accederà attraverso selezione e alcuni Paesi hanno già organizzato la selezione nazionale” ha concluso Timballo.

Appuntamento con la nona edizione a gennaio 2020, intanto dal 22 al 24 febbraio a Città del Messico si svolgerà la selezione nazionale del team Messico nella Feria Internacional del Helado en México, mentre dal 24 al 27 Aprile 2018 si svolgerà la prima Asian Gelato Cup alla fiera Food Hotel Asia (FHA) a Singapore e costituirà la selezione ufficiale della Coppa del Mondo della Gelateria 2020, seguirà a Giugno la Selezione latino americana a Buenos Aires nel Campionato Nazionale di Gelato Argentino nella fiera FITHEP “Expoalimentaria Mercosur.
Tra gli altri anche USA, Australia e Polonia hanno mostrato interesse per organizzare selezioni.
Dal 19 al 20 gennaio 2019 a Sigep si svolgerà la selezione del team Italia nel corso del Sigep Gelato D’oro che in questa edizione si svolgerà a squadre.
Mentre a marzo 2019 a Casablanca nel corso di Cremai Salon International des Professionnels de l’Hôtellerie, Restauration et Pâtisserie-Boulangerie si svolgerà la selezione del Marocco.
In ogni selezione si svolgerà almeno una categoria di gelateria e almeno una delle altre tra cucina, scultura in ghiaccio e un pezzo artistico in croccante.
Le linee guida per l’organizzazione delle selezioni saranno disponibili sul sito coppamondogelateria.


Terza Giornata di Gara #CMG2018

Coppa del Mondo della Gelateria Sigep Rimini 2018

COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA, CONCLUSA LA TERZA GIORNATA DI GARA
CON 12 SQUADRE DI ALTISSIMO LIVELLO.

DOMANI IL GRAN BUFFET FINALE E LA PREMIAZIONE
SIGEP RIMINI, 20-23 GENNAIO 2018

La terza delle quattro giornate di gara della Coppa del Mondo della Gelateria 2018 si è appena conclusa nella Hall Sud del Sigep, Salone internazionale dell’arte dolciaria artigianale, a Rimini Fiera.

“In questa edizione stiamo assistendo a una presentazione di elaborati di alta qualità. Le 12 squadre sono molto forti e sono state in grado di interpretare il gelato in maniera strepitosa con una particolare attenzione al bilanciamento e all’estetica, uno dei principali obiettivi della Coppa del Mondo della Gelateria insieme a quello di esportare l’arte gelatiera nel mondo” ha detto Sergio Dondoli, commissario di gara e organizzatore della Coppa del Mondo della Gelateria. Ed è proprio dalla Coppa del Mondo della Gelateria che durante l’inaugurazione è sorta la proposta di rendere il gelato artigianale patrimonio dell’umanità.

Le squadre sono composte da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio, guidati da un team manager provenienti da 12 Paesi: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA che nelle tre giornate si sono confrontati in 8 prove di gelateria, pasticceria e alta cucina: vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, pezzi artistici e snack di gelato.

Domani sarà la giornata conclusiva con la presentazione e valutazione del Gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati incluse le sculture di ghiaccio e in croccante e la premiazione prevista per le 15.00 nella Hall Sud del Sigep a Rimini Fiera.

Alla valutazione del Grand Buffet finale parteciperà la Giuria Artistica composta da importanti esperti del settore: la critica d’arte Lorena Gava, il maestro Beppo Tonon, Campione del mondo di gelateria 2006 e maestro intagliatore di frutta e vegetali e Stephan Didier, il Presidente nazionale degli scultori del ghiaccio francesi.

La gara è trasmessa in diretta streaming sul sito coppamondogelateria.it e su sigep.it e gli aggiornamenti sono stati pubblicati in tempo reale su tutti i canali social, commentati con #CMG2018 e #GelatoWordCup.

La terza giornata di gara è iniziata con la realizzazione della Coppa Decorata. Le decorazioni sono state attinenti al tema prescelto da ogni quadra e per regolamento è stato severamente vietato portare sul campo di gara manufatti completi o parzialmente completi. Tutto è stato rigorosamente creato dai professionisti in gara durante il tempo a disposizione. Il gelato all’interno delle coppe conteneva almeno un ingrediente dello sponsor Comprital.

Ma uno dei momenti più entusiasmanti di questa nuova edizione di Coppa del Mondo della Gelateria è stato quello della temutissima Mystery Box. Le squadre hanno preparato un unico gusto di gelato presentato su un cono stampato tradizionale fornito dallo sponsor Ostificio Prealpino. Tale gusto è stato creato e preparato con un ingrediente segreto sorteggiato all’interno di una scatola sigillata dai concorrenti di ogni squadra e reso noto solo al momento dell’inizio della prova. Inoltre, è stato allestito un mercato di prodotti freschi, vegetali, erbe aromatiche e spezie tra cui scegliere per la produzione del gelato in abbinamento al prodotto estratto.

I Mystery Sponsor della gara sono stati: Caffè Camardo, azienda che si occupa di promuovere la cultura dell’espresso italiano in tutto il mondo; Granarolo, uno dei primi esempi aziendali italiani impegnati nella lavorazione e nella commercializzazione del latte, l’azienda Muzzi che dal 1795 dedica studio e ricerca costante del mercato e insieme alla rigida adozione della metodologia artigianale supportata da tecniche avanzata e all’esclusività delle materie prime e delle confezioni garantisce la perfetta occasione di assaporare e donare un momento di vero piacere. Un altro ingrediente presente nella Mystery è stato la confettura di rosa di damascena di Mariya Ilieva, un fiore con proprietà uniche, sobrio, delicato e al femminile e ancora i tartufi e i funghi di Stefania Calugi. Oggi la sua azienda, nel cuore della Toscana, offre una vasta scelta di tartufi e funghi freschi, congelati e conservati insieme a verdure sott’olio, confetture, sali, oli ed altri frutti della terra. E insieme a questi ingredienti anche le mou polacche Vicentini, azienda dolciaria dell’alto Vicentino e la frutta surgelata Capfruit.
Insieme a questi ingredienti tutte le squadre hanno potuto bilanciare la ricetta scegliendo tra una vasta gamma di oli essenziali prodotti dall’azienda spagnola Sosa.

La squadra australiana ha estratto la Colomba Muzzi e la mela cotogna Capfruit. La Francia ha estratto il Caffè Camardo insieme alla banana, mentre USA essenza di petali di rosa e mela. Il team spagnolo ha estratto la crema spalmabile e dolce al miele e al tartufo dell’azienda Calugi e il gusto Capfruit al cocco. La squadra giapponese ha estratto il panettone dell’azienda Muzzi abbinato al gusto della frutta alla prugna Mirabelle. Alla Svizzera sono andati il Caffè Camardo e l’olivello spinoso. A seguire, il team manager della squadra argentina ha estratto dalle Mystery Box la ricotta Granarolo e il frutto tropicale Calamansi. La squadra ha gareggiare per la Corea ha estratto le caramelle mou polacche Vicentini e il frutto asiatico Yuzu. Arrivato il momento dell’estrazione per la squadra ucraina, il team manager ha estratto il miele al tartufo nero e la fragola di bosco. La Polonia ha estratto il tè al bergamotto e il pompelmo rosa. Il Marocco ha estratto la confettura di rosa di damasco e Corossol. Gli ultimi ad estrarre sono stati il Brasile che hanno ricevuto lo yogurt e il gusto mora.

SPONSOR
Platinum sponsor: Comprital (ingredienti per gelato), Valrhona (cioccolato) ed Electrolux (attrezzature).
Golden Sponsor: Carpigiani (macchine per il gelato) e Capfruit (frutta surgelata).
Silver Sponsor: Ifi (vetrine), Medac (coppette in carta) e Silikomart (stampi).
Technical sponsor: Eurovo (uova), Ostificio Prealpino (coni), Sara Creazioni (divise), Sosa (spezie), Caffè Camardo (caffè), Wega (macchine per caffè), Granarolo (latte);
Mystery sponsor: Caffè Camardo (caffè), Granarolo (ricotta), Muzzi (panettone), Vicentini (mou polacche), Le Rose di Mariya Ilieva (Confettura di rosa damascena), Capfruit (frutta surgelata), Stefania Calugi (tartufi e funghi);
Supporter: Sculture di Ghiaccio (ghiaccio), Metalmobil (arredi), Agribologna (verdure), Reire (zuccheri), PAperlynen Pal Caps (cappelli);
Media Partner: Punto.It e Pasticceria Internazionale.

Ufficio Stampa CMG

Italia ed Europa
Claudia Santoro
+39 320 4071715
press@coppamondogelateria.it

Asia, America e Oceania
Valentina Righi
press2@coppamondogelateria.it
+65 912 46103 +39 339 1404274

www.coppamondogelateria.it
Seguici sui social network
Hashtag: #CMG2018


Prima Giornata di Gara #CMG2018

Inaugurazione Coppa del Mondo della Gelateria 2018

IL PRESIDENTE TIMBALLO PROPONE IL GELATO ARTIGIANALE
COME PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

Inaugurata oggi al Sigep, Salone internazionale dell’ arte dolciaria artigianale l’ottava edizione della Coppa del Mondo della Gelateria 2018 (20 al 23 gennaio Hall Sud di Rimini Fiera).

Nella scenografica Arena della Coppa del Mondo di Gelateria, allestita nella hall sud della fiera di Rimini, è stato inaugurato anche il 39esimo SIGEP (Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè) di Italian Exhibition Group. All’inaugurazione si sono susseguiti al microfono l’On. Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’Assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti, il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e Lorenzo Cagnoni, Presidente IEG.

Il sindaco Gnassi – dopo aver raccolto la proposta di riconoscere il gelato artigianale quale patrimonio dell’umanità lanciata dal presidente della Giuria della Coppa del Mondo di gelateria, Giancarlo Timballo – ha sottolineato: “L’accoglienza per noi è soprattutto voglia di incontrare, non solo persone ma anche proposte come quella della candidatura del gelato a Patrimonio dell’Unesco, proposta che vogliamo sostenere. Sigep è uno straordinario momento di cultura: è l’Italia che accoglie il mondo, offre talento, ma allo stesso tempo impara. Questo territorio tra il mare e i paesaggi di Piero della Francesca è capace con il turismo di generare valori aggiunti per quattro miliardi, unendo fiere, business, congressi, natura, cultura, divertimento e cibo. Siamo straordinariamente felici che questa manifestazione sia a Rimini, anche perché qua può crescere grazie al nostro sguardo e alla nostra abitudine a vedere lontano”.

Domani la prova di alta cucina: i cuochi dovranno preparare tre finger food caldi in abbinamento al gelato gastronomico realizzato dal gelatiere. A valutare la prova la giura tecnica composta dai team manager dei 12 Paesi partecipanti: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA.

La prova Entrèe con gelato gastronomico sarà valutata anche da una giuria della stampa internazionale composta da Stefan Elfenbein, presidente della “Jury Berliner Meisterköche”, la giuria degli chef più importanti di Berlino, dalla giornalista radiofonica Danielle Mitzman specializzata nel campo della gastronomia e in particolare del gelato per BBC Radio e BBC Online Magazine, dalla giornalista e scrittrice Alia Akkam, newyorkese, e ora a Budapest dove scrive di Food & Beverage per note testate internazionali e dalla giornalista gastronomica freelance Sayaka Miyamoto, trasferita a Torino lasciando il Giappone più di vent’anni fa, oggi scrive per riviste e giornali giapponesi. Insieme a loro l’editore di PuntoIT Franco Cesare Puglisi ed Emanuela Balestrino giornalista di Pasticceria Internazionale, entrambi media partner dell’evento, i giornalisti di Radio Capital Mary Cacciola e Andrea Lucatello, il curatore del blog “Jo Pistacchio”, Renato Romano, l’opinionista e gelatiere Andrea Soban di Dissapore. In giuria anche Dylan Ooi, gelato Chef della singapore pastry Alliance, in rappresentanza della Asian Gelato Cup che si terrà per la prima volta nella storia alla fiera Food Hotel Asia (FHA) a Singapore 24 al 27 Aprile 2018 e costituirà la selezione ufficiale della Coppa del Mondo della Gelateria 2020.

Altre sei squadre si cimenteranno nella spettacolare categoria scultura in ghiaccio e dello zoccolo in ghiaccio. Già oggi gli scultori del ghiaccio si sono dedicati alla realizzazione delle loro sculture per l’interna giornata mettendo a dura prova le proprie abilità tecniche, creative e di resistenza. I professionisti in gara hanno potuto inserire fiori, frutta, frutta secca, verdura, spezie o altri ingredienti commestibili. Nella prima giornata di gara le squadre si sono cimentate nella lavorazione e nella realizzazione della vaschetta decorata al cioccolato e della Torta Gelato.

La gara è trasmessa indiretta streaming in italiano e in inglese sul sito coppadelmondogelateria.it e sul sito sigep.it.


CMG in pillole

Inaugurazione Coppa del Mondo della Gelateria 2018 Rimini Sigep

La Coppa del Mondo della Gelateria 2018 celebra al Sigep, Salone internazionale dell’arte dolciaria artigianale, l’ottava edizione in programma dal 20 al 23 gennaio nella Hall Sud di Rimini Fiera.

Quest’anno la gara riserverà grande spettacolo chiamando in campo squadre di alta professionalità composte da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio e guidati da un team manager provenienti da 12 Paesi: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA che si confronteranno in 8 prove di gelateria, pasticceria e alta cucina (vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, pezzi artistici e snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati).

LE PROVE DELLA COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA 2018
Due nuove prove si inseriscono nell’ottava edizione: la vaschetta di gelato al cioccolato prodotto con uno o più tipi di coperture del platinum sponsor Valrhona, che torna come classico della tradizione e una novità che detterà le nuove tendenze del mercato della gelateria e della pasticceria: gli snack di gelato al cioccolato, mono porzioni di gelato da stampo dal peso medio di 50 grammi decorate e formate in linea con il tema scelto dalla squadra. Una vera occasione in cui saranno valutati non solo il gusto e la professionalità, ma anche l’estetica, mettendo alla prova l’estro dei gelatieri e dei pasticcieri.

I gelatieri dovranno inoltre preparare una coppa di gelato con gusti assortiti che contenga almeno un ingrediente del platinum sponsor Comprital, una torta gelato e dovranno cimentarsi nella prova di abilità Mystery box per la quale dovranno realizzare un gusto di gelato (e spiegarne la ricetta/composizione), utilizzando ingredienti segreti sorteggiati e comunicati solo al momento dell’inizio della prova, da presentare su un cono artigianale Ostificio Prealpino. La prova della Mystery Box si compone di una ulteriore doppia difficoltà: Al gelato si potranno abbinare alcuni prodotti freschi, vegetali, erbe aromatiche, spezie ecc., da scegliere in una gamma limitata.
Inoltre, dovrà essere preparato un altro cono con un gusto prodotto con una tipologia di polpa di frutta surgelata sorteggiata dai concorrenti e fornita dal Golden sponsor Capfruit con un abbinamento obbligatorio di una spezia o erba aromatica o vegetale.
Il tutto sarà orchestralmente realizzato dal lavoro di squadra dei professionisti coinvolti con l’utilizzo di macchine del nuovo Golden Sponsor Carpigiani.

I cuochi, invece, dovranno preparare tre finger food caldi in abbinamento al gelato gastronomico scelto dalla squadra. Le prove saranno realizzate utilizzando i macchinari del platinum sponsor Electrolux.

Durante tutte le giornate di gara le prove artistiche faranno da background all’intera gara regalando al folto pubblico presente nell’arena della Hall Sud del Sigep momenti di puro spettacolo per la realizzazione di sculture valutate con particolare attenzione all’estetica, all’abilità tecnica e all’attinenza al tema nel Gran buffet finale allestito sul campo di gara l’ultimo giorno di Coppa, sul campo di gara, martedì 23 gennaio, giorno di premiazione.
Le squadre dovranno cimentarsi nella realizzazione di una scultura in ghiaccio, la cui esecuzione si svolgerà ogni giorno di fronte al pubblico, e uno zoccolo di ghiaccio con inclusioni di fiori, frutta, frutta secca, verdura, spezie o altri ingredienti commestibili che farà da base alla torta.

I pasticcieri si misureranno con la realizzazione di un pezzo artistico in croccante introdotta nella scorsa edizione con l’obiettivo di riprendere un’antica tradizione, ma dare la possibilità ai professionisti di dar sfogo alla creatività reinterpretando la tradizione attraverso forme moderne.

LA GIURIA TECNICA
I Team Manager delle 12 squadre formeranno una giuria tecnica che avrà il compito di giudicare le 8 prove di gara: Maximiliano César Maccarrone (Argentina), Martino Piccolo (Australia), Frederico Jardim Samora (Brasile), Lee Hyojoo (Corea – squadra in dimostrazione fuori gara), Joseph Aimar (Francia), Marco Paolo Molinari (Giappone), Otmane Boumaziane (Marocco), Sebastian Szmyd (Polonia), Guillem Jordi (Spagna), Giuseppe Piffaretti (Svizzera), Marksim Golubev, in arte Massimo Gelarty (Ucraina) e Randy Torres (USA).
La giuria sarà presieduta dal presidente del Comitato Mondiale d’Onore Pier Paolo Magni accompagnato Eliseo Tonti che è tra i fondatori della Coppa del Mondo della Gelateria e dal vicepresidente del Comitato Mondiale d’Onore CMG, Kamal Rahal Essoulami.

GIURIA ARTISTICA
Durante tutte le giornate di gara le prove artistiche faranno da background all’intera gara regalando al pubblico presente nell’arena della Hall Sud del Sigep momenti di puro spettacolo per la realizzazione di sculture valutate con particolare attenzione all’estetica, all’abilità tecnica e all’attinenza al tema nel Gran buffet finale allestito sul campo di gara l’ultimo giorno di Coppa, martedì 23 gennaio.
La giuria artistica sarà composta da esperti del settore: Lorena Gava (critica d’arte), dal maestro Beppo Tonon (Campione del mondo di gelateria 2006 e maestro intagliatore di frutta e vegetali) e da Stephan Didier (Mof, presidente nazionale degli scultori del ghiaccio francesi), con il compito di giudicare i pezzi artistici e la loro armonia nel Gran buffet finale.

GIURIA DELLA STAMPA
La prova Entrèe con gelato gastronomico sarà valutata da una giuria della stampa internazionale composta da Stefan Elfenbein, presidente della “Jury Berliner Meisterköche”, la giuria degli chef più importanti di Berlino, dalla giornalista radiofonica Danielle Mitzman specializzata nel campo della gastronomia e in particolare del gelato per BBC Radio e BBC Online Magazine, dalla giornalista e scrittrice Alia Akkam, newyorkese, e ora a Budapest dove scrive di Food & Beverage per note testate internazionali e dalla giornalista gastronomica freelance Sayaka Miyamoto, trasferita a Torino lasciando il Giappone più di vent’anni fa, oggi scrive per riviste e giornali giapponesi. Insieme a loro l’editore di PuntoIT Franco Cesare Puglisi ed Emanuela Balestrino giornalista di Pasticceria Internazionale, entrambi media partner dell’evento, i giornalisti di Radio Capital Mary Cacciola e Andrea Lacatello, il curatore del blog “Jo Pistacchio”, Renato Romano, l’opinionista e gelatiere Andrea Soban di Dissapore.

STREAMING
La gara sarà trasmessa in streaming sul sito Coppamondogelateria.it e sul sito Sigep.it e sarà commentata sui social con hashtag #CMG2018 da sabato a martedì dalle 7.30 alle 18.30. A presentare l’ottava edizione della Coppa del mondo della Gelateria tornerà la giornalista enogastronomica Eleonora Cozzella, affiancata da Spiridione e Filippo Ripaldi di Eventi e Qualità.

I NUMERI DELLA CMG
12 squadre provenienti dai 5 continenti con 60 concorrenti, 14 giudici tecnici, 7 giurati di stampa internazionale, 3 giurati artistici e 8 prove di gara in 4 giornate (vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, scultura in ghiaccio e in croccante e il nuovo trend di snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati). 40 studenti dell’Istituto professionale alberghiero Severo Savioli di Riccione, 18 assistenti e hostess, 6 Garanti, 3 Commissari di Gara, 10 componenti del comitato organizzatore.

SELEZIONI NAZIONALI
Nel corso del 2017 si sono svolte le selezioni nazionali e presentazioni alla stampa nei 12 Paesi partecipanti. Ciascuna nazione ha ospitato una competizione di gelateria o una presentazione al pubblico con dimostrazione. Dalla prossima edizione la selezione sarà obbligatoria per accedere alla nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria in programma nel gennaio 2020.

TEAM ITALIA VINCITORE 2016
In questa edizione mancherà l’Italia, protagonista indiscussa del podio delle ultime edizioni che, per regolamento, salterà un turno in quanto attuale detentrice del titolo. Il team Italia campione del mondo, guidato da Diego Crosara di Altavilla Vicentina (VI) e composto dal gelatiere Luigi Tirabassi di Subiaco (RM), dallo chef Alberto Carretta di Thiene (VI) e dal pasticciere Antonio Capuano di Riccia (CB) e dallo scultore del ghiaccio Amelio Mazzella Di Regnella di Bacoli (NA), ha partecipato all’edizione 2018 con il tema “il contrasto del mare”.
Il team era stato selezionato nella selezione nazionale al Sigep Gelato d’Oro di Rimini e ha svolto un anno di allenamenti in Cast Alimenti a Brescia.

PRECEDENTI EDIZIONI
Nell’albo d’oro delle precedenti sette edizioni della Coppa del Mondo della Gelateria si impongono i nomi della Francia detentrice del titolo 2014, 2010 e 2003 e dell’Italia vincitrice nel 2016, 2012, 2008 e 2006.
Sul podio della settima edizione nel 2016 l’Italia al suo quarto titolo dopo quelli ottenuti dalle squadre del 2006, 2008 e 2012. Seconda la Spagna e terza l’Australia che quest’anno torneranno con la stessa composizione dopo lunghi allenamenti ancora in corso per conquistare l’ambito titolo mondiale.

LA COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA
La Coppa del Mondo della Gelateria, evento a cadenza biennale è organizzato da Gelato e Cultura srl e Sigep di IEG Italian EXhibition Group spa e si rivolge ai professionisti della gelateria, pasticceria, cioccolateria, caffè e alta gastronomia selezionati tra i migliori professionisti nei 5 continenti e offre un’occasione unica di confronto e stimolo delle singole professionalità.
Sede storica e partner dell’evento è Sigep, la fiera B2B più vasta e completa al mondo sul gelato e dolciario artigianali che, dal 1979 mantiene e consolida la sua leadership indiscussa. Sigep, che che a breve celebrerà la sua 38esima edizione, si rivolge, infatti, agli operatori professionali dei cinque continenti e, da sempre, anticipa i trend del mercato e valorizza l’eccellenza del made in Italy.

SPONSOR
Platinum sponsor: Comprital (ingredienti per gelato), Valrhona (cioccolato) ed Electrolux (attrezzature).
Golden Sponsor: Carpigiani (macchine per il gelato) e Capfruit (frutta surgelata).
Silver Sponsor: Ifi (vetrine), Medac (coppette in carta) e Silikomart (stampi).
Technical sponsor: Eurovo (uova), Ostificio Prealpino (coni), Sara Creazioni (divise), Sosa (spezie), Caffè Camardo (caffè), Wega (macchine per caffè), Granarolo (latte);
Mystery sponsor: Caffè Camardo (caffè), Granarolo (ricotta), Muzzi (panettone), Vicentini (mou polacche), Le Rose di Mariya Ilieva (Confettura di rosa damascena), Capfruit (frutta surgelata), Stefania Calugi (tartufi e funghi);
Supporter: Sculture di Ghiaccio (ghiaccio), Metalmobil (arredi), Agribologna (verdure), Reire (zuccheri), PAperlynen Pal Caps (cappelli);
Media Partner: Punto.It e Pasticceria Internazionale.

COMITATO ORGANIZZATORE
Presidente: Giancarlo Timballo
Presidente onorario: Luciana Polliotti
Presidente di Giuria: Pierpaolo Magni
Raccolta sponsor: Giancarlo Timballo e Gabriella De Girolamo
Commissari di gara: Sergio Colalucci, Sergio Dondoli e Gaetano Mignano
Segreteria di direzione: Paola Franz
Segreteria organizzativa: Alessandra Pacini
Ufficio Stampa e Digital: Claudia Santoro e Valentina Righi
Soci Onorari: Mauro Petrini, Alfio Tarateta, Maria Rinaldi

Ufficio Stampa CMG

Italia ed Europa
Claudia Santoro
+39 320 4071715
press@coppamondogelateria.it

Asia, America e Oceania
Valentina Righi
press2@coppamondogelateria.it
+65 912 46103 +39 339 1404274

www.coppamondogelateria.it
Seguici sui social network
Hashtag: #CMG2018


Countdown #CMG2018

Coppa del Mondo della Gelateria 2018 Sigep Fiera di Rimini

12 SQUADRE DAL MONDO SI CONTENDERANNO IL TITOLO MONDIALE IN 8 PROVE DI ELEVATA ABILITÀ

Inizia il countdown per l’ottava edizione della Coppa del Mondo della Gelateria che dal 20 al 23 gennaio riunirà al Sigep, Rimini Fiera, 12 squadre provenienti dai 5 continenti con 60 concorrenti, 14 giudici tecnici, 7 giurati di stampa internazionale, 3 giurati artistici e 8 prove di gara in 4 giornate (vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, scultura in ghiaccio e in croccante e il nuovo trend di snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati).

Ciascuna squadra sarà composta da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio guidati da un team manager e provenienti da: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA.

La Coppa del Mondo della Gelateria evento biennale firmato da SIGEP di Italian Exhibition Group e Gelato e Cultura, confronta la cultura e la preparazione di professionisti della gelateria, pasticceria, cioccolateria ed alta gastronomia selezionati tra i migliori esperti nei cinque continenti.

Nell’albo d’oro delle precedenti sette edizioni della Coppa del Mondo della Gelateria si impongono i nomi della Francia detentrice del titolo 2014, 2010 e 2003 e dell’Italia vincitrice nel 2016, 2012, 2008 e 2006.

“La coppa del mondo della gelateria nasce nel 2002 con l’obiettivo di promuovere in modo professionale il gelato artigianale nel mondo, esplorarne le origini, elevare il mestiere di gelatiere, lanciare nuove leve e creare interesse e sana competizione tra i professionisti del settore, Contribuire a creare nuovi interessi commerciali verso altre categorie come la ristorazione e unificare il settore della gelateria in un grande evento internazionale”, dichiara Giancarlo Timballo, presidente della Coppa del Mondo della Gelateria.

Da allora, ogni due anni, per otto edizioni la Coppa del Mondo della Gelateria ha riunito professionisti di grande spessore alimentando la gara di nuove prove e importanti innovazioni. Quest’anno sono state aggiunti gli snack di gelato che sostituiscono i mignon al cioccolato e la tradizionale vaschetta di gelato decorata, queste prove saranno affiancate da quelle di gelateria: coppa decorata, torta, e dalle new entry delle ultime edizioni: il gelato gastronomico abbinato a una entrée, l’elaborato in croccante per riproporre la tradizione in forma innovativa e la scultura in ghiaccio che quest’anno sarà affiancata anche da uno zoccolo che farà da base per la presentazione della coppa decorata nel Gran Buffet Finale.

“Oggi l’evento è un punto di riferimento per il settore e sostiene negli anni dispari l’organizzazione delle selezioni nazionali nei cinque continenti con l’aiuto del Comitato Mondiale d’Onore e degli Sponsor”, ha concluso Timballo.

A presentare l’ottava edizione della Coppa del mondo della Gelateria tornerà la giornalista enogastronomica de l’Espresso Eleonora Cozzella, affiancata da Spiridione e Filippo Ripaldi di Eventi e Qualità. La gara sarà trasmessa in streaming sul sito coppamondogelateria.it e sul sito Sigep.it e sarà commentata sui social con hashtag #CMG2018.


Giurie e Campioni #CMG2018

Coppa del Mondo della Gelateria 2018 Sigep Fiera di Rimini

Importanti nomi del panorama gastronomico internazionale riuniti al Sigep il Salone internazionale dell´arte dolciaria artigianale per contendersi l’ambito titolo di campione della Coppa del Mondo della Gelateria 2018 in programma dal 20 al 23 gennaio nella Hall Sud di Rimini Fiera.

Quest’anno la gara riserverà grande spettacolo chiamando in campo squadre di alta professionalità composte da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio e provenienti da 12 Paesi: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e USA che si confronteranno in 8 prove di gelateria, pasticceria e alta cucina (vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, pezzi artistici e snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati).

I Team Manager delle 12 squadre formeranno una giuria tecnica che avrà il compito di giudicare le 8 prove di gara. Per l’Argentina ci sarà Maximiliano César Maccarrone, mentre per l’Australia torna Martino Piccolo. Il Team Manager del Brasile sarà ancora una volta lo chef Frederico Jardim Samora mentre per la nuova squadra della Corea del Sud Team Manager sarà Kwan Kim.
La Francia sarà rappresentata in giuria dal Team Manager Elie J.H. Cazaussus, mentre il Giappone da Marco Polo Molinari. Il Team Manager della squadra marocchina in gara sarà Otmane Boumaziane e quello del team polacco sarà Sebastian Szmyd. Per la Spagna Guillem Jordi, mentre a capo della squadra proveniente dalla Svizzera ci sarà Giuseppe Piffaretti e di quella ucraina Marksim Golubev, in arte Massimo Gelarty e infine l’americano Randy Torres, rappresenterà il Team USA.
La giuria sarà presieduta dal maestro Eliseo Tonti che nel 2003 fu parte dell’idea della Coppa del Mondo della Gelateria.
A sorvegliare sullo svolgimento della gara, a supporto dei commissari di gara Sergio Dondoli, e Sergio Colalucci e i campioni del Mondo Leonardo Ceschin e Gaetano Mignano e il Comitato Mondiale d’Onore presieduto dal maestro Pierpaolo Magni.

Durante tutte le giornate di gara le prove artistiche faranno da background all’intera gara regalando al folto pubblico presente nell’arena della Hall Sud del Sigep momenti di puro spettacolo per la realizzazione di sculture valutate con particolare attenzione all’estetica, all’abilità tecnica e all’attinenza al tema nel Gran buffet finale allestito sul campo di gara l’ultimo giorno di Coppa, sul campo di gara, martedì 23 gennaio.
La giuria artistica sarà composta da esperti del settore: Lorena Gava (critica d’arte), dal maestro Beppo Tonon (campione mondiale di gelateria e maestro intagliatore di frutta e vegetali) e da Stephan Didier (Mof, presidente nazionale degli scultori del ghiaccio francesi), con il compito di giudicare i pezzi artistici e la loro armonia nel Gran buffet finale.

Le gare Mystery Box saranno giudicate da una giuria della stampa internazionale composta sta Stefan Elfenbein, presidente della “Jury Berliner Meisterköche”, la giuria degli chef più importanti di Berlino, dalla giornalista radiofonica Danielle Mitzman specializzata nel campo della gastronomia e in particolare del gelato per BBC Radio, per BBC Online Magazine e per il servizio inglese della Deutsche Welle Radio. Con loro in giuria, la giornalista e scrittrice Alia Akkam, nata a New York, e ora a Budapest dove scrive di Food & Beverage, viaggi, design e cultura per testate del calibro di Vogue, VinePair, Paris Review Daily, Bon Appetit, Fodors, Tasting Table, Playboy e Zagat.
Tra gli altri la giornalista gastronomica freelance Sayaka Miyamoto, trasferita a Torino lasciando il Giappone più di vent’anni fa, oggi scrive per riviste e giornali giapponesi come Ryori-Tsushin, Crea Traveller e Katei-Gah, ma anche per siti web come Asahi.com.
Insieme a loro l’editore di PuntoIT Franco Cesare Puglisi ed Emanuela Balestrino giornalista di Pasticceria Internazionale, entrambi media partner dell’evento, l’enogastronomo tedesco Stefan Elfenbein, gli speaker radiofonici di Radio Capital Mary Cacciola e Andrea Lacatello, il curatore del blog Jo Pistacchio Renato Romano e il gelatiere blogger Andrea Soban di Dissapore.


Due nuove Prove #CMG2018

coppa del mondo della gelateria 2018 sigep

COMUNICATO STAMPA
COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA, DUE NUOVE PROVE TRA LE OTTO CATEGORIE DI GARA
VASCHETTA DI GELATO DECORATA E SNACK DI GELATO AL CIOCCOLATO SI UNISCONO ALLE PROVE DI GELATERIA, ALTA CUCINA, PASTICCERIA E SCULTURA

Saranno otto le categorie di gara della prossima edizione della Coppa del Mondo della Gelateria, a SIGEP 2018 in programma dal 20 al 23 gennaio alla Fiera di Rimini. Le 12 squadre composte da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco, uno scultore del ghiaccio, guidati dal Team manager sono: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina, USA e si confronteranno in prove di gelateria, pasticceria, alta cucina e artistiche.

Due nuove categorie si inseriscono nell’ottava edizione: la vaschetta di gelato al cioccolato, prodotto con uno o più tipi di coperture del platinum sponsor Valrhona, che torna come classico della tradizione e una novità che detterà le nuove tendenze del mercato della gelateria e della pasticceria: gli snack di gelato al cioccolato, mono porzioni di gelato da stampo dal peso medio di 50 grammi, decorate e formate in linea con il tema scelto dalla squadra.

Gli snack di gelato dettano un nuovo trend in gelateria che rispecchia estro e innovazione e allo stesso tempo abilità nel bilanciamento. I gelatieri dovranno creare mono porzioni di gelato in linea con il tema scelto, con guarnizione e decorazione. – Spiega Sergio Dondoli, commissario di gara e membro del comitato organizzatore – Ciascun elaborato dovrà rispettare il limite di peso di 50 grammi e un margine massimo di errore del 10 per cento”.

I gelatieri dovranno inoltre preparare una coppa di gelato con gusti assortiti che contenga almeno un ingrediente del platinum sponsor Comprital; una torta gelato e si cimenteranno nella gara di abilità “Mystery box”: che consiste nel realizzare un gusto di gelato (e spiegarne la ricetta/composizione) utilizzando ingredienti segreti sorteggiati e comunicati dall’organizzazione al momento dell’inizio della prova, da presentare su un cono artigianale prodotto da Ostificio Prealpino. La Mistery Box contiene una ulteriore doppia difficoltà: al gelato si potranno abbinare alcuni prodotti freschi: vegetali, erbe aromatiche, spezie ecc. da scegliere in un mercatino improvvisato sul campo di gara.
Inoltre, dovrà essere preparato un ulteriore gelato da presentare su cono con un gusto prodotto con una tipologia di polpa di frutta surgelata sorteggiata dai concorrenti e fornita dal Golden sponsor Capfruit, abbinata a una spezia o erba aromatica o un vegetale.
Il tutto sarà realizzato dal lavoro di squadra dei professionisti coinvolti con l’utilizzo di pastorizzatori e mantecatori di Carpigiani, nuovo Golden Sponsor.

I cuochi, invece, dovranno preparare tre finger food caldi in abbinamento al gelato gastronomico scelto dalla squadra, utilizzando i macchinari del platinum sponsor Electrolux.
Durante tutte le giornate di gara le prove artistiche faranno da background all’intera competizione regalando al pubblico presente nell’arena della Hall Sud del Sigep momenti di puro spettacolo per la realizzazione di sculture valutate con particolare attenzione all’estetica, all’abilità tecnica e all’attinenza al tema nel Gran buffet finale allestito sul campo di gara l’ultimo giorno di Coppa, martedì 23 gennaio.
Le squadre dovranno cimentarsi nella realizzazione di una scultura in ghiaccio, la cui esecuzione si svolgerà di fronte al pubblico, e un basamento di ghiaccio con inclusioni di fiori, frutta, frutta secca, verdura, spezie o altri ingredienti commestibili su cui poggerà la torta gelata.
Le squadre si misureranno con la realizzazione di un pezzo artistico in croccante, introdotto nella scorsa edizione con l’obiettivo di riprendere un’antica tradizione, reinterpretandola con forme moderne.
La competizione si svolgerà nella hall Sud del Sigep davanti al pubblico, trasmessi in streaming su sigep.it e coppamondogelateria.it e commentati sui social con hashtag #CMG2018.

La Coppa del Mondo della Gelateria evento biennale firmato da SIGEP di IEG Expo e Gelato e Cultura, confronta la cultura e la preparazione di professionisti della gelateria, pasticceria, cioccolateria e alta gastronomia selezionati tra i migliori professionisti nei cinque continenti.


La Corea sostituisce la Colombia #CMG2018

Un momento della gara edizione 2016

COREA SOSTITUISCE COLOMBIA ALL’OTTAVA EDIZIONE
DELLA COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA
12 LE SQUADRE IN CAMPO

Sostituzione tra le 12 squadre della Coppa del Mondo della Gelateria in programma al SIGEP, Fiera di Rimini dal 20 al 23 gennaio, evento biennale firmato da SIGEP di Italian Exhibition Group e Gelato e Cultura.
L’organizzazione annuncia una sostituzione tra le 12 squadre in gara: la Corea sostituisce la Colombia. I team composti da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco, uno scultore del ghiaccio, guidati dal Team manager sono: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina, USA.

Le squadre si confronteranno in 8 prove di gelateria, pasticceria e alta cucina: vaschetta di gelato decorata, coppa decorata, mystery box, torta artistica gelato, alta cucina entrée, pezzi artistici e snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati.

Le prove saranno trasmesse in diretta streaming su coppamondogelateria.it e sigep.it